Il mercato del gambling del New Jersey è in calo

Lo stato di punta per quanto concerne il gambling a distanza negli USA, il New Jersey, registra il primo contraccolpo economico. Infatti risultano essere 400mila i dollari non incassati in confronto al mese precedente. Molti esperti del settore affermano che il settore del gambling del New Jersey rappresenti un valido banco di prova per valutare in toto il mercato statunitense.

Difatti, gli stati del Delaware e del Nevada risultano essere di dimensioni troppo esigue allo scopo di costituire un modello adeguato per valutare il mercato americano tout court. Alla luce di ciò, i dati giunti dal New Jersey non risulterebbero per niente positivi. Nel mese di aprile i sedici domini di casino online regolamentati dallo stato hanno registrato un utile pari a 11.4 milioni di dollari, contro gli 11.8 milioni registrato nella mensilità precedente. Un decremento di circa mezzo mezzo milione quindi. Questo fatto risulta tanto più pesante per l'economia americana se si conta che il dato è il primo segnale negativo per il settore dalla re-immissione del gioco legale. Infatti, riferendoci al periodo che va dagli ultimi due mesi dello scorso anno a  inizio primavera, l'ambito del gambling è risultato in costante aumento, registrando cifre significative. Nel primo mese del nuovo anno il mercato ha visto una crescita pari al 28%, invece, nei due mesi successivi, gli incrementi registrati sono stati del 9 e del 15 per cento. Non è escluso che possa trattarsi di un campanello d'allarme lanciato troppo presto ma risulta chiaro che la notizia non sia affatto positiva per gli operatori attivi in New Jersey. Una significativa crescita ha invece interessato i servizi di gambling a distanza, che hanno registrato quote positive sul fronte degli utili. Ad affossare invece il mercato del gambling, nel mese di aprile, ci ha pensato il poker virtuale, con una decrescita del 20%, registrando un picco economico dai 3.2 milioni del mese di marzo ai 2.6 del mese successivo. Un altro evento sicuramente non positivo avvenuto in New Jersey riguarda lo scandalo avvenuto presso il famoso casino di Atlantic City, riguardante le chip contraffatte. Gli amanti del gambling terrestre saranno indubbiamente al corrente del caso che ha colpito il Borgata Hotel Casinò Spa, nel corso di un evento gambling di livello internazionale. Infatti, nel corso della manifestazione, sembra che siano state sequestrate un ingente numero di chip irregolari, che hanno causato la sospensione del torneo, proprio durante le fasi finali dello stesso. Chi ha causato questo scandalo è Christian Lusardi, utente che è stato bloccato e messo sotto custodia cautelare in seguito all'accaduto, colto in flagrante mentre provava a disfarsi di un ingente quantitativo di chip contraffatte. Un danno non da poco quindi per l'immagine del Borgata Hotel Casino. A circa due mesi dallo scandalo il casinò di Atlantic City sta comunque tentando si salvare la faccia e rimediare all'accaduto, attraverso una serie di iniziative volte a rendere più sicura la gestione delle chip. Il vicepresidente della sezione gambling di Borgata ha infatti dichiarato che le vecchie chip sono state sostituite con fiches all'avanguardia, da cui è possibile tracciare l'identificazione in modo più semplice. Tali fishes risultano identificabili subito nel momento in cui sono passate all'interno di una speciale illuminazione a ultravioletti.