Gambling online: aumenta la domanda di professionisti

Eric Schmidt, Chief Executive Officer di Google, ha espresso le sue perplessità riguardo alla ripresa del mercato del lavoro terrestre. L'occasione per il dibattito è stato il Word Economic Furum, organizzato quest'anno a Davos, in Svizzera. I prossimi decenni, ha spiegato Schmidt, si prospettano decisamente in salita su questo fronte.

 

Nonostante i dati positivi forniti dagli economisti, riguardo all'uscita dalla crisi di Stati Uniti ed Europa nei prossimi cinque anni, appare infatti sempre più evidente che questo periodo non sarà caratterizzato dall'aumento della tradizionale domanda di lavoro. Questo dipenderebbe dalla diffusione sempre più allargata delle tecnologie informatiche, in grado di generare sì posti di lavoro, ma anche di spazzare letteralmente via una serie di settori tradizionali, tra cui, ad esempio, con la diffusione degli ebook, l'editoria terrestre. Un caso del genere è rappresentato da Amazon, il colosso americano nella vendita online, capace di far sprofondare, nel giro di pochi anni, i fatturati delle medie e grandi catene del settore elettronico di vendita al dettaglio. L'impero dell'imprenditore americano Jeff Bezos ha infatti ridimensionato aziende del calibro di Best Buy, costretta a ridurre, in Canada, il proprio organico di centinaia di unità. Per questo, e molti altri motivi analoghi, a fronte di una lenta ripresa che interesserà tutto l'occidente, gli Stati Uniti dovranno fare i conti con una crescita irrilevante del mercato del lavoro. I giovani americani, infatti, dopo aver eletto in massa il presidente Obama, si troveranno al cospetto di una politica incapace di riportate la situazione lavorativa a livelli di normalità e stabilità. Al tempo stesso, come già menzionato, il settore del business online sta generando un incremento di nuovi posti di lavoro, nonché la comparsa di nuove figure professionali, abbastanza significativi, anche se in termini assoluti non mostra, per ora, grandissima rilevanza a livello globale. In Italia, il solo mercato dell'e-commerce, ha generato utili oltre i 20 miliardi di euro, ma questo risultato non è sufficiente, alla luce del fatto che il nostro Paese, nonostante gli ampi margini di miglioramento dimostrati dal settore digitale, risulta tra i meno produttivi d'Europa. Tra gli ambiti che presentano una crescita costante, i settori Travel e Gambling risultano tra i più dinamici. Settori in grado di instaurarsi con successo nel nuovo mercato digitale, mantenendo una significativa parte di gestione “fisica” delle risorse umane nel territorio, ma sfruttando appieno le possibilità offerte dal mercato del lavoro online. Soprattutto per quel che concerne il gambling online, la repentina crescita del settore ha ampliato l'offerta di lavoro, ricercando sempre più figure specializzate nella gestione delle piattaforme di gioco virtuali. Ma non solo, infatti il settore è alla costante ricerca di giovani esperti e neolaureati nelle discipline più disparate, dal marketing alla comunicazione, da introdurre in strutture dinamiche, in grado di garantire una prospettiva di carriera ai propri lavoratori. Sono molte infatti le giovani società del gambling online in grado di muoversi con grande dimestichezza nel nuovo mercato digitale, appunto perché nate con esso. Si registra anche che circa l'80% dei nuovi posti di lavoro è generato da aziende che ha alle spalle non più di cinque anni di vita, a conferma che questa nuova tipologia di mercato richiede forze fresche per poter essere affrontato con successo.