In Italia va forte il gambling online

 

Nel nostro paese, uno tra i settori più in salute e proficui del momento, tanto da risultare un traino economico per tutta l'Europa è il settore del gambling online. Anche se, in tempo di crisi può sembrare strano, quello del gioco d'azzardo online è senza dubbio il settore più in positivo di tutti, facendo registrare nell'ultimo periodo, un fatturato aumentato di 1/3 rispetto all'anno precedente.

Come appena detto, in un perdiodo di crisi economica globale, sono sempre più quelle aziende che non riescono a produrre un fatturato adeguato, finendo per chiudere attività economiche che magari duravano da anni, decenni. Nonostante ciò, in controtendenza, cresce del 10% in più all'anno, il mercato del gambling online che comprende giochi di casino online ed anche i più classici videogames. Questo dato viene confermato dalla crescita di utenza verso i molteplici portali online, che offrono una vasta gamma di giochi da casino come blackjack, roulette online, ma soprattutto, slot machine online.

L'Italia registra l'1% del mercato del gambling online rispetto al 22% della popolazione mondiale, e questo risulta essere un dato straordinario se si considera il fatto che la popolazione del nostro paese è sicuramente indietro, rispetto la media europea, per quanto concerne l'uso delle nuove teconologie e l'informatica. Circa il 38% dei cittadini italiani, tra i 15 e 75 anni, non ha mai visualizzato una pagina internet, facendo diventare l'Italia uno dei peggiori paesi nell'uso del web: risulta essere superiore solo a nazioni come la Bulgaria, la Grecia, Cipro e Romania, in cui però, è necessario spiegare che, questi dati sono anche dovuti dal calo demografico e dall'invecchiamento delle loro popolazioni.

Essendo anche riscontrato in Italia questo parametro, anche se con dati decisamente meno preoccupanti, il rallentamento dello sviluppo informatico italiano è dovuto soprattutto dalla mancanza di infrastrutture adeguate ed una bassa copertura della Rete, nelle medie piccole città. Ma quindi se tutti questi problemi non favoriscono lo sviluppo della Net Economy, come si può spiegare l'exploit del settore del gambling online in Italia?

Solamente in un anno, il gambling online italiano ha superato il fatturato dell'anno precedente di gran lunga, passando da 12 miliardi di euro fino a raggiungere la cifra di 18 miliardi nel 2012, compresi questi primi pochi mesi dell'anno nuovo. Nel mondo, sono circa 330 le piattaforme intestate ad una molteplicità di persone, che vanno da banche internazionali a società di famiglie illustre, comuni e società sportive. Sono molti dunque, coloro che si tuffano nel settore del gambling online e ciò sottolinea la grande opportunità di crescita di questo mercato, che non risente la crisi.

I fattori che possono spiegare questo enorme successo sono la grande varietà di giochi e prodotti offerte da queste piattaforme online, ma soprattutto il grande investimento attuato in pubblicità e sponosrizzazioni: infatti, oggi giorno nel nostro paese, si possono vedere pubblicità relative ai casino online ed ai loro giochi, come le slot machine online, anche mentre si sta guardando un film od una partita di calcio, sia allo stadio, sia in televisione.

La sorprendente crescita in così poco tempo, si spiega anche con la concessione di licenze da parte dell'AAMS, cosicchè i casino online hanno la possibilità di offrire giochi online di qualità, ma soprattutto garantire a tutti gli utenti un ambiente sicuro e controllato, senza aver paura di subire qualche "truffa". Esistavano anche prima delle concessioni i player italiani, ma per ricercare questa sicurezza e la vera emozione di gioco, destinavano il loro impegno verso il mercato del gambling online straniero, dove era già permesso da anni.