Gioco d’azzardo e loot box

Come se non ci fossero già abbastanza preoccupazioni legate al fenomeno della ludopatia, innescato dal gioco d’azzardo che in alcuni soggetti diventa compulsivo, ci si mettono anche i videogiochi che potremo definire apparentemente “innocui”. Sono i videogames sui quali bambini e adolescenti spesso passano gran parte del loro tempo e che possono essere di vario genere.

Leggi tutto: Gioco d’azzardo e loot box

La crescita del gioco d’azzardo on line

Al giorno d’oggi quando si parla di gioco d’azzardo è impossibile ormai ignorare quella larga fetta di attività che si svolge in rete. Se fino a pochi anni fa chi amava giocare alle slot machine poteva farlo solo usando le macchinette VLT, e chi voleva fare scommesse sportive si doveva recare in una sala dedicata, oggi le cose sono molto cambiate. Anche i tradizionali giochi di casinò, come la roulette, che erano inattingibili a tutti coloro che non potevano spostarsi per recarsi in uno dei pochi casinò fisici italiani (nella nostra nazione ce ne sono solo quattro, tutti per lo più collocati al nord), adesso il casinò entra nelle case di ognuno di noi.

Leggi tutto: La crescita del gioco d’azzardo on line

Decreto Dignità e nuova normativa sul gioco d’azzardo

Nei primi giorni del mese di settembre 2018 è entrato in vigore il Decreto Dignità che, dopo essere stato approvato dal Parlamento, ora è ufficialmente in vigore. La parte che maggiormente preoccupa i gestori e gli operatori del gioco d’azzardo è quella relativa alla pubblicità: infatti nel Decreto si fa divieto esplicito di realizzare qualsivoglia forma pubblicitaria sul gioco d’azzardo. La prima, immediata ripercussione di un tale provvedimento è ovviamente la scomparsa degli spot pubblicitari e radiofonici, così come la fine delle pubblicità cartacee su riviste o magazine volte a reclamizzare Gratta&Vinci, casinò on line, Lotto e quant’altro.

Leggi tutto: Decreto Dignità e nuova normativa sul gioco d’azzardo

Le cause della ludopatia

Il gioco d’azzardo patologico è una malattia molto subdola, e si capisce il fatto che sia una malattia, contrariamente a quanto si potrebbe invece pensare, per un semplice motivo. Razionalmente parlando tutti sappiamo che il gioco d’azzardo, in qualunque forma lo si pratichi (casinò on line, lotterie istantanee, Bingo, Lotto e così via) ha una percentuale di restituzione del giocato davvero molto bassa, per non dire nulla.

Leggi tutto: Le cause della ludopatia